Tel.: 0721.1796620     Skype  

Presentarsi con LinkedIn

 zarricomunicazione   28 Novembre, 2017

Noi utenti dei più disparati social network conosciamo bene la realtà che c’è all’interno di essi e allo stesso tempo siamo consapevoli di come questi abbiano subìto nel corso del tempo un’evoluzione dettata dai cambiamenti dell’ultimo decennio.

Facendo riferimento a tutto ciò che ruota intorno alla comunicazione, al lavoro e alla professionalità possiamo collegarci a uno dei social network più in voga negli ultimi tempi, ovvero LinkedIn.

LinkedIn non è semplicemente un social che permette agli utenti di condividere informazioni personali, (contiene caratteristiche sempre molto similari a Facebook e Twitter), ma mira ad avere un’impronta più professionale:  permette infatti di raccontarsi, iniziando dalla pubblicazione del proprio curriculum vitae (sostituendo di fatto quello cartaceo).

Si parla di un processo di networking vero e proprio, lì dove utenti e aziende si incontrano.

Di conseguenza cambia il processo di recruiting: i responsabili delle risorse umane non perdono più tempo nella lettura di candidature dei più disparati siti d’annunci, ma grazie a LinkedIn selezionano personale basandosi, prima di tutto, sulla lettura dei profili degli utenti che potrebbero risultare più in linea con la loro ricerca.

Ovviamente, il fatto che all’interno della piattaforma esistano aree d’interesse di cui l’utente può far parte, facilita il processo di selezione, restringendo il campo di ricerca.

LinkedIn si conferma quindi come uno strumento importantissimo che offre l’opportunità alle persone e alle aziende di accrescere la loro visibilità consolidando la loro posizione.

Quindi così come le aziende possono leggere pagine di profili personali, allo stesso modo gli utenti possono cercare lavoro e candidarsi valutando le opportunità del momento.

Sarebbe consigliabile curare nel miglior modo possibile quella che è la propria pagina personale, aggiornandola costantemente.

Immagine e reputazione coesistono e per raggiungere risultati concreti, soprattutto inizialmente, sarebbe bene apportare delle accortezze. Gli elementi fondamentali, a cui è importante dare particolare attenzione, sono:

-l’immagine del profilo (possibilmente seria, nitida, ma soprattutto recente);

-l’immagine di copertina (che si adatti allo stile che si vuole rappresentare senza risultare troppo stravaganti);

-il summary che va a fare un riassunto di quella che è la propria carriera (dall’istruzione alle esperienze lavorative: per questo si consiglia un testo non troppo lungo con le dovute spaziature, per non annoiare il lettore).

Visto che sempre di reputazione online si parla, è inoltre opportuno ricordare come sia buona norma essere partecipi ai gruppi d’interesse mantenendo la giusta coerenza con ciò che si vuole comunicare, senza trascurare quelli che sono i propri valori e interessi.

Mostrare il proprio talento, facendo leva sui punti di forza, premia sempre e denota trasparenza.

Ultimi, ma non poco importanti, sono i consigli che vi proponiamo per l’ottimizzazione del profilo:

– scrivere una headline che sia interessante e appropriata in modo da catturare velocemente l’attenzione dei lettori;

– utilizzare il maggior numero di parole chiave in modo da rendersi più rintracciabili all’interno del contesto lavorativo;

-assicurarsi di completare tutta la procedura di aggiornamento del profilo;

-collegare LinkedIn  agli altri social come Facebook e Twitter facilita la tracciabilità del proprio contatto e genera relazioni con gli altri utenti più rapidamente.

Ti è piaciuto l’articolo? Continua a seguirci per essere costantemente aggiornato sulle novità e facci sapere se ti piacerebbe che venisse affrontato qualche argomento in particolare… Noi siamo tutt’orecchie, anzi, tutt’occhi!